Chiesa dell'Immacolata a Macerata

Macerata

L'itinerario di una persona del posto che ti spiega cosa vedere e fare a Macerata, comprese le cose più segrete che altrimenti non faresti mai.

Aggiornato il | Scritto da Matteo Feduzi | 2 commenti

Prima di mostrarti l’itinerario completo lascia che ti mostri solo qualche piccola anticipazione di Macerata, giusto per vedere se fa al caso tuo:

Ti ho convinto? Allora raggiungi subito il miglior parcheggio gratuito! Se non puoi partire ora condividi l’itinerario con la persona o le persone che vorresti portare con te in modo da tenerlo salvato e riprenderlo quando potrai partire.

Non ti ho convinto? Torna in home e cerca l’esperienza migliore che fa più al caso tuo! 🙂

Macerata è una città delle Marche in provincia di Macerata e viene fatta risalire alla città romana di Helvia Recina del III secolo a.C., dove è possibile trovare attualmente i resti di un teatro romano.

Solo successivamente, durante le invasioni dei Goti, la maggior parte della popolazione si spostò verso le colline fondando i centri medievali di Macerata, ma anche di Recanati.

🏛️ Miglior attrazioneSferisterio
👀 Miglior panoramaTorre Civica
🍝 Miglior ciboGnocchi alla papera
🍷 Miglior vinoVernaccia di Serrapetrona

Nel 1320 Macerata ottenne un aumento della popolazione grazie alla decisione di papa Giovanni XII di concederle la sede vescovile e nel XVI secolo raggiunse il suo periodo d’oro. Durante questo periodo venne fondata l’università (una delle più antiche d’Italia).

La città è stata influenzata molto anche dell’esercito napoleonico, da Giuseppe Garibaldi e dall’avvento del fascismo.

Molti pensano che visitare Macerata non ha molto senso, ma vedrai che riusciremo a farti ricredere a partire da un bel parcheggio gratuito! 😉

Parcheggio gratis a Macerata

La nostra guida del posto è riuscita a trovare alcuni parcheggi gratuiti non troppo distanti dal centro, qui sotto te li indichiamo tutti a partire da quello che secondo noi è il migliore.

Tutti i parcheggi indicati qui sotto non richiedono alcun permesso e NON dovrai passare in una ZTL.

Parcheggio in Via Ettore Ricci

Parcheggio gratuito a Macerata in Via Ettore Ricci

Potrebbe sembrare un parcheggio abbastanza lontano dal centro, ma vi permetterà di arrivare con più facilità al monumento ai caduti del mare, alla chiesa di Santa Croce, ma specialmente all’ecomuseo delle case di terra a Villa Ficana in 5-10 minuti.

Se parcheggiate qui dovrete seguire la tratta A (impostata come principale dal team di Weraigo).

o carica altri parcheggi gratis…

Parcheggio in Via Piero e Lorenzo Cioci

Parcheggio gratis a Macerata in Via Piero e Lorenzo Cioci

Da qui si arriva con più facilità al centro, ma avrete più difficoltà a raggiungere i 3 punti di interesse indicati nel testo del parcheggio precedente.

Il mio consiglio è di parcheggiare qui se avete come programma di stare solo una mezza giornata.

Da qui dovrete impostare sempre la tratta A.

Cosa vedere a Macerata

Immagino tu abbia appena parcheggiato, giusto? Ora imposta qui sotto la tratta (a seconda di dove hai parcheggiato) e il tempo che rimarrai. Weraigo creerà per te il miglior itinerario da seguire a Macerata.

Itinerario aggiornato!

Se preferisci visualizzare la mappa interattiva (creata dal nostro investigatore del posto) iscriviti al nostro canale Telegram. L’iscrizione ha la sola funzione di farti rimanere aggiornato sulle nuove esperienze di Weraigo con una cadenza settimanale/mensile. Non faremo mai spam, lo odiamo.

Entra nel canale Telegram per sbloccare la mappa interattiva!

Entra nel canale Telegram
Logo di Weraigo

Itinerario Macerata su Google Maps – Weraigo

Monumento ai Caduti del mare

Monumento ai Caduti del mare di Macerata

Non ci si aspetterebbe mai di vedere un monumento del genere in una città collinare, eppure eccolo.

È stato posto qui nel 1982 come riporta anche la data stessa nel basamento in marmo.

Sai dirci come mai è qui? Abbiamo cercato informazioni e chiesto alle persone del luogo, ma molti non lo sanno!

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Sempre aperto.

Chiesa di Santa Croce

Chiesa di Santa Croce a Macerata

La chiesa di Santa Croce si erge sul colle più alto di Macerata, dove precedentemente era presente un tempio del III secolo d.C. dedicato a Mercurio.

Nel 1799 la chiesa subì un incendio e venne restaurata, ma all’interno è ancora possibile trovare un Crocifisso ligneo del sedicesimo secolo.

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Orari standard.

Case di terra a Villa Ficana

Case di terra Villa Ficana a Macerata

Un piccolo borgo composto da case di terra cruda molto curato.

È possibile visitare il museo. Staff molto gentile e lieto di spiegarvi la storia di queste magiche casette!

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Il borgo è sempre aperto.
Il museo è chiuso sabato e domenica, aperto dalle 09 alle 13 dal lunedì al mercoledì e dalle 13 alle 18 dal giovedì al venerdì.

Monumento ai Caduti

Monumento ai Caduti di Macerata

Monumento realizzato tra il 1927 e il 1932 dall’architetto Cesare Bazzani in onore a tutti i caduti.

Le statue danno una grande imponenza all’architettura neoclassica generale e se passate di qui lo noterete subito!

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Sempre aperto.

Chiesa dell’Immacolata

Chiesa dell'Immacolata a Macerata

Realizzata nel 1893 su disegno dell’architetto Giuseppe Rossi presenta all’interno dieci colonne in marmo rosso che sorreggono il meraviglioso soffitto a cassettoni e una facciata in stile rinascimentale ornata di maioliche, statue e mosaici.

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Orari standard.

Monumento a Garibaldi

Monumento a Garibaldi di Macerata

Giuseppe Garibaldi come detto fin dall’inizio ha avuto una certa influenza sulla città di Macerata ed è così che i cittadini lo vollero onorare.

Senza questo grande personaggio l’Italia probabilmente non sarebbe mai diventata tale!

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Sempre aperto.

Giardini Diaz

Giardini Diaz di Macerata

Se sei stanco non disperare, questi giardini offrono varie zone d’ombra e la possibilità di fare un ottimo picnic.

È l’unico grande parco verde della città, ma ottimo per avere un pò di relax.

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Ora solare: dalle 07 alle 20;
Ora legale: dalle 07 alle 23:30.

Porta Montana

Porta Montana a Macerata

È una delle porte più antiche che porta al centro storico di Macerata ed è di origine Ghibellina.

Si nota subito l’imponenza delle mura medievali, non credi?

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Sempre aperto.

Palazzo Ricci e museo arte italiana del Novecento

Palazzo Ricci e museo arte italiana del Novecento a Macerata

Il palazzo venne costruito nella seconda metà del Cinquecento e nel Settecento è oggetto di un’integrale ristrutturazione.

All’interno è presente una mostra di artisti italiani del Novecento tutta da scoprire.

E non dimentichiamo il virtual tour del museo, disponibile sul loro sito!

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Sabato dalle 16 alle 19;
Domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Biblioteca Mozzi Borgetti

Biblioteca Mozzi Borgetti di Macerata

La Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti è un ex collegio di Gesuiti aperta nel 1787.

Oggi possiede più di 350.000 volumi ed è una delle biblioteche più importanti delle Marche.

Da notare assolutamente gli affreschi nei soffitti e la vista dal piano più alto che spazia dal mare ai monti.

La visita è gratuita, guidata e dura circa 20 minuti. Cosa stai aspettando? Ti consiglio di effettuare con anticipo la prenotazione per la visita guidata.

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Dal lunedì al venerdì: alle ore 11 e alle ore 16;
Sabato alle ore 11 e domenica chiuso.

Chiesa di San Filippo Neri

Chiesa di San Filippo Neri a Macerata

Costruita tra il 1697 e il 1723 su progetto di Giovan Battista Contini ed edificata nel 1624 risulta essere la prima chiesa al mondo dedicata a San Filippo Neri.

La chiesa è in stile tardo barocco e passando per il centro si nota subito.

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Domenica dalle 09 alle 20;
Tutti gli altri giorni dalle 07 alle 20.

Torre Civica e orologio astronomico

Torre Civica e orologio astronomico di Macerata

La Torre Civica è alta 64 metri e la costruzione iniziò nel 1492.

Qui se avete tempo vi consigliamo di aspettare le ore 12 o le ore 18 per ammirare l’apertura delle porticine con i Re Magi anticipati dall’Angioletto.

Lo scopo principale dell’orologio astronomico era quello di aiutare le persone del tempo a capire quando iniziava e finiva la giornata lavorativa, quando era meglio piantare e tanto altro.

Al centro dell’orologio è presente la terra perché a quel tempo ricordiamo che si pensava fosse la terra al centro dell’universo e non il sole.

L’orologio è composto da vari anelli che girano al passar del tempo e che indicano corrispettivamente la posizione dei pianeti, compresa la luna.

Vista dall'alto dalla Torre Civica di Macerata

Vi consigliamo di salire fino in cima per ammirare tutta Macerata dall’alto!

La salita è abbastanza agevolata e le scale sono nuove.

Da evitare se soffri di acrofobia, problemi al cuore e disabilità che possono impedire la salita.

Costo e Orario di apertura
È possibile consultare i costi e gli orari di apertura direttamente sul sito ufficiale di Macerata Culture. Se si vuole vedere tutte le principali attrazioni consigliamo di valutare il cumulativo per risparmiare qualcosa.

Teatro Lauro Rossi

Teatro Lauro Rossi di Macerata

Un teatro del XVII secolo voluto fortemente dai nobili maceratesi del tempo con una capienza di 550 posti.

Costituisce la sola e preziosa testimonianza marchigiana di teatro all’italiana.

Una caratteristica molto curiosa è che se provate a toccare le mura del teatro lo sentirete caldo e non freddo come ci si aspetta dal materiale ligneo con effetto marmoreo.

Costo
Costo variabile a seconda dell’evento.

Orario di apertura
Variabile a seconda dell’evento.

Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi

Palazzo Buonaccorsi di Macerata

Una delle attrazioni da vedere assolutamente se si è a Macerata.

All’interno è possibile trovare: il museo della carrozza, arte antica e moderna e mostre espositive del momento.

Il palazzo è del XVIII secolo e presenta varie scene dell’Eneide.

Costo e Orario di apertura
È possibile consultare i costi e gli orari di apertura direttamente sul sito ufficiale di Macerata Culture. Se si vuole vedere tutte le principali attrazioni consigliamo di valutare il cumulativo per risparmiare qualcosa.

Basilica della Misericordia

Basilica della Misericordia a Macerata

La basilica venne eretta in un solo giorno per implorare la fine della peste il 16 agosto 1447.

Fu poi riedificata su disegno del Vanvitelli nel 1700 e ad oggi è possibile trovare l’immagine del XV secolo della Mater Misericordiae, patrona della diocesi di Macerata.

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Tutti i giorni dalle 08:30 alle 12 e dalle 16 alle 18.

Cattedrale di San Giuliano

Cattedrale di San Giuliano a Macerata

Il duomo venne eretto nel 1478 e nel 1771 venne ristrutturato con uno stile neoclassico.

La facciata è incompiuta e presenta i resti di un campanile.

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Attualmente chiusa per restauri dovuti al terremoto.

Porta di San Giuliano

Porta di San Giuliano a Macerata

È la porta che si trova vicino al duomo ed è una delle porte più antiche della città.

Da qui si capisce ulteriormente la forza della cinta muraria di Macerata.

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Sempre aperto.

Fonte Maggiore

Fonte Maggiore a Macerata

È uno dei più importanti serbatoi d’acqua del tempo e venne edificato nel XIV secolo.

La fonte è tutt’ora attiva ed è alimentata da una falda situata al di sotto del centro storico.

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Sempre aperto.

Sferisterio

Sferisterio di Macerata

Lo Sferisterio fu voluto nel 1819 da cento maceratesi, come riportato sulla facciata, ed è uno dei teatri all’aperto più grandi d’Italia.

Inizialmente ospitava spettacoli di vario genere, ma ad oggi viene principalmente utilizzato per opere musicali tra cui il prestigioso Macerata Opera Festival e Musicultura.

Costo e orario di apertura
È possibile consultare i costi e gli orari di apertura direttamente sul sito ufficiale di Macerata Culture. Se si vuole vedere tutte le principali attrazioni consigliamo di valutare il cumulativo per risparmiare qualcosa.

Piaggia della Torre

Piaggia della Torre di Macerata

Era la principale arteria di collegamento tra la parte alta della città e la zona del mercato dove oggi è presente Piazza Mazzini.

L’attuale varco sulle mura fu aperto solo nel 1927.

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Sempre aperto.

Santuario di Santa Maria delle Vergini

Santurario di Santa Maria delle Vergini a Macerata

La chiesa fu edificata a partire dal 1550 e se avete paura dei coccodrilli forse è il caso di non entrare.

Appeso ad una parete è possibile trovare proprio una di queste possenti creature!

Inoltre è presente anche una tela del Tintoretto datata 1587.

Alla fine del Cinquecento, secondo una leggenda popolare, comparve lungo le rive del fiume Chienti un coccodrillo che riuscì a catturare un bambino.

Il padre inseguì la bestia con un forcone e invocando l’aiuto della vergine Maria riuscì a trafiggerlo.

La bestia fu impagliata e appesa a uno degli archi della navata dove è visibile ancora oggi.

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Tutti i giorni dalle 09 alle 11 e dalle 16 alle 18.

Teatro romano di Helvia Recina

Teatro romano di Helvia Recina a Macerata

Un piccolo sito archeologico dove è possibile trovare i resti di un teatro romano.

È proprio da qui che iniziò la storia di Macerata per come la conosciamo oggi.

Non credi sia affascinante?

Costo
Gratis.

Orario di apertura
Sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19;
Tutti gli altri giorni è richiesta la prenotazione.

Cosa e dove mangiare a Macerata

A Macerata devi assolutamente assaggiare:

  • Salume e formaggi locali: ciascuolo, coppa di testa, mezzafegato;
  • Gnocchi con la papera;
  • ragu di cavolfiore verde di macerata;
  • Frascarelli: una sorta di polenta di farina bianca;
  • Frustingo (o fristingo): è un dolce tipico natalizio a base di pane raffermo, brodo di fichi secchi mescolato a mosto cotto e al quale vengono aggiunti frutta secca, cioccolato e spezie;
  • Scoccafusi: un dolce di carnevale che prende il nome proprio dalla loro croccantezza;
  • Porchetta.

Ma dove puoi assaggiare queste specialità? Lo abbiamo chiesto direttamente ai Maceratesi del luogo che ci hanno permesso di stilare la top 3 dei migliori luoghi dove mangiare a Macerata!

Porchetteria Centrale

Se sei nella Marche la porchetta non può mancare e questo è sicuramente il miglior luogo dove poterla assaggiare.

Porchetteria Centrale a Macerata

Costi accessibili, ottima porchetta e situato proprio in centro.

Se passi per di qua una visita è d’obbligo, non credi?

Orario di apertura
Tutti i giorni dalle 11 alle 15 e dalle 18 alle 23.

Osteria Agnese

Cerchi qualcosa di ancora più accogliente che ti faccia sentire come a casa? Allora l’osteria di Agnese fa sicuramente al caso tuo.

Osteria Agnese a Macerata

Qui potrai assaggiare la cucina tipica maceratese offerta dai proprietari fin dal 2007.

Frascarelli, trippa di vitello, fagioli con cotiche e polenta con baccalà sono le specialità della casa!

Orario di apertura
Tutti i giorni dalle 11 alle 15 e dalle 18 alle 23.

Birreria Burning

Voglia di una bella birra artigianale con un pò di carne locale? Nessun problema.

Birreria Burning a Macerata

Sempre dentro il borgo storico di Macerata abbiamo la Birreria Burning.

Qui potrete colmare tutte le vostre voglie più segrete!

Orario di apertura
Tutti i giorni dalle 11 alle 15 e dalle 18 alle 23.

Dove dormire a Macerata

Se si vuole vivere a pieno l’esperienza di Macerata consigliamo vivamente di soggiornare almeno una notte. Questo vi permetterà di partecipare agli eventi organizzati al teatro Lauro Rossi e allo Sferisterio.

Ti consigliamo di controllare su Booking, uno dei siti più famosi al mondo di prenotazioni online dove avrai la possibilità di prenotare il tuo alloggio con la cancellazione gratuita e filtrare per le tue necessità!

Tutte le strutture raccolte qui sotto sono state raccolte ed esaminate dal team di Weraigo per tipo di recensioni ottenute, rapporto prezzo/qualità e altri parametri.

Hortensia Garden

Soggiornare a Hortensia Garden a Macerata

Hortensia Garden è un b&b a pochi passi dallo Sferisterio e da osteria Agnese.

Troverete una camera confortevole dotata di bagno privato, climatizzatore, insonorizzazione e smart TV. È inoltre presente la connessione Wi-Fi gratuita e una zona relax comune.

Cosa vedere nei dintorni di Macerata

Se avete visitato tutta Macerata e avete ancora del tempo a disposizione non dimenticate di passare per una di queste mete:

Recanati

Statua di Giacomo Leopardi a Recanati

A circa 20Km da Macerata

La città natale del poeta Giacomo Leopardi e del lirico Beniamino Gigli.

Ancona

Monumento ai Caduti di Ancona

A circa 54Km da Macerata

Capoluogo delle Marche e città marittima con uno dei porti più importanti d’Italia e che nasconde a se varie bellezze.

Loreto

A circa 26Km da Macerata

Uno dei più antichi luoghi di pellegrinaggio mariano del mondo cattolico.

Domande frequenti (FAQ) su Macerata

Cosa vedere a Macerata centro storico?

Nel centro storico di Macerata, all’interno delle mura, è possibile vedere: il Palazzo Ricci, la biblioteca Mozzi Borgetti, la chiesa di San Filippo Neri, la torre civica, l’orologio astronomico, il teatro Lauro Rossi, i musei civici di Palazzo Buonaccorsi, la basilica della Misericordia e la cattedrale di San Giuliano. Le poche attrazioni al di fuori di questa lista si trovano al di fuori del centro storico (delle mura).

Quali musei visitare a Macerata?

I musei che devi assolutamente visitare a Macerata sono: il museo della carrozza, dell’arte antica e moderna e le mostre espositive di Palazzo Buonaccorsi.

Cosa visitare a Macerata in un giorno?

Una giornata è più che sufficiente per vedere tutte le attrazioni, ma valuta la possibilità di rimanere una notte per goderti al massimo uno spettacolo allo Sferisterio.

5/5 - (3 voti)

Sono presenti 2 commenti

  1. Marco

    Grazie mille Weraigo per aver dedicato un itinerario alla nostra bellissima città! A dir la verità non so nemmeno io come mai ci sia il monumento ai caduti del mare, ma appena lo scopro vedo di farvelo sapere!

    1. Weraigo

      Grazie mille Marco, siamo molto felici di aver parlato della tua bellissima città. Certo, se riesci a scoprirlo faccelo sapere! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *